Tribunale civile di Roma – Sezione Lavoro – ordinanza del 18 febbraio 2019 n. 16638

Di Laura Sicari, Avvocato.


La Sezione Lavoro del Tribunale civile di Roma, con l’ordinanza in epigrafe, dichiara l’illegittimità dei licenziamenti collettivi comminati a taluni dipendenti di una Società operante nel settore cinematografico.

In materia di licenziamento collettivo, com’è noto, spetta al datore di lavoro provare il collegamento causale tra le esigenze di riduzione del personale ed i licenziamenti irrogati.

Tale onere probatorio è ancor più rigoroso qualora emerga un’effettiva omogeneità delle professionalità inserite nell’organizzazione aziendale.

Il Giudice del lavoro, rilevando, per un verso, la prospettazione generica delle esigenze tecniche, organizzative e produttive operata dal datore di lavoro e, per altro verso, la polifunzionalità dei lavoratori, ha ritenuto illegittimi i licenziamenti comminati dalla Società per violazione dei criteri di scelta previsti dall’art. 5 della legge n. 223 del 1991, non potendo ravvisare, nella fattispecie in esame, un effettivo collegamento tra le esigenze imprenditoriali e i criteri di individuazione dei posti da sopprimere.

Ordinanza del 18 febbbraio 2019 n. 16638

Condividi