GIURISPRUDENZA DELLE CORTI SUPERIORI – La Corte di cassazione chiarisce quali sono i motivi per cui al dirigente medico che sostituisce il responsabile di struttura complessa non spettano differenze retributive a titolo di indennità di sostituzione

La Corte di Cassazione, sezione lavoro, con ordinanza n. 30422 del 21 novembre 2019 chiarisce, a seguito di un approfondito percorso argomentativo e sulla base di richiamati principi di diritto, quali sono i motivi per cui al dirigente medico che sostituisce il responsabile di struttura complessa non spettano differenze retributive a titolo di indennità di sostituzione.

CORTE CASS. Ordin. 30422 – 2019

Condividi